Pietro Sanfilippo

Marketing, Comunicazione, Formazione

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'informazione prima dell'acquisto, fattore chiave

E-mail Print PDF
There are no translations available.

Attraverso numerose ricerche condotte su campioni di acquirenti, Google ha certificato smartphonel'esistenza di una correlazione fra la quantità e la quantità dell'informazione disponibile on line e la propensione all'acquisto off line, ovvero nei punti di vendita tradizionali. Oggi le persone hanno la possibilità di prepararsi prima di ogni genere di esperienza di acquisto, che sia l'acquisto di una vacanza o la cena in un ristorante del vicinato. Il consumatore odierno manifesta soprattutto fastidio per le sorprese.

Google ha identificato almeno 3 motivi che spingono i consumatori ad informarsi prima di agire (to know before they go):

1. Informare creando curiosità e desiderio per l'esperienza futura: molte ricerche sui motori sono introdotte da "best", il migliore;

2. sottolineare la tempestività del servizio, in quanto le ricerche che si aprono con "wait times" sono cresciute di oltre il 120 per cento; fornire un servizio tempestivo dando informazioni certe sui tempi di attesa è fondamentale per generare fiducia nel cliente;

3. dimostrare che il cliente può ottenere il massimo dal proprio budget: a nessun piace essere sorpreso da una spesa imprevista e negli ultimi 2 anni gran parte delle ricerche si sono aperte con frasi del tipo "come ottenere di più".

Un marchio che sappia dare valore a queste esperienze di informazione, accrescere significativamente i flussi di prospects nei propri pdv e le opportunità di vendita.

Fonte: www.thinkgoogle.com

Share
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
You are here: